torna alla pagina iniziale scrivi una e-mail
vai alla home page
la  posizione geografica
il parroco
la parrocchia
gli organismi parrocchiali
le comunicazioni
i gruppi
i contatti
torna alla sezione comunicazione

clicca sulle immagini
per ingrandirle

 

 

 

 

 

IL VIAGGIO DEL PAPA A LAMPEDUSA



L丹MELIA DI PAPA FRANCESCO A LAMPEDUSA
8 luglio 2013

Uomo, dove sei?
Dov定 tuo fratello?

La cultura del benessere, che ci porta a pensare a noi stessi,  ci rende insensibili alle grida degli altri, ci fa vivere in bolle di sapone,  che sono belle, ma non sono nulla, sono l段llusione del futile,  del provvisorio, che porta all段ndifferenza verso gli altri,  anzi porta alla globalizzazione dell段ndifferenza. In questo mondo della globalizzazione siamo caduti  nella globalizzazione dell段ndifferenza.  Ci siamo abituati alla sofferenza dell誕ltro,  non ci riguarda, non ci interessa, non affare no
stro.

的mmigrati morti in mare, da quelle barche che invece di essere una via di speranza sono state una via di morte. Cos il titolo nei giornali. Quando alcune settimane fa ho appreso questa notizia, che purtroppo tante volte si ripetuta, il pensiero vi tornato continuamente come una spina nel cuore che porta sofferenza. E allora ho sentito che dovevo venire qui oggi a pregare, a compiere un gesto di vicinanza, ma anche a risvegliare le nostre coscienze perch ci che accaduto non si ripeta, non si ripeta per favore. Prima per vorrei dire una parola di sincera gratitudine e di incoraggiamento a voi, abitanti di Lampedusa e Linosa, alle associazioni, ai volontari e alle forze di sicurezza, che avete mostrato e mostrate attenzione a persone nel loro viaggio verso qualcosa di migliore. Voi siete una piccola realt, ma offrite un esempio di solidariet. Grazie!

Grazie anche all但rcivescovo Mons. Francesco Montenegro per il suo aiuto e il suo lavoro e la sua vicinanza pastorale. Saluto cordialmente il sindaco, signora Giusy Nicolini. Grazie tante per quello che lei ha fatto e fa. Un pensiero lo rivolgo ai cari immigrati musulmani che stanno oggi, alla sera, iniziando il digiuno di Ramadan, con l誕ugurio di abbondanti frutti spirituali. La Chiesa vi vicina nella ricerca di una vita pi dignitosa per voi e le vostre famiglie.
Questa mattina alla luce della Parola di Dio che abbiamo ascoltato, vorrei proporre alcune parole che soprattutto provochino la coscienza di tutti, spingano a riflettere e a cambiare concretamente certi atteggiamenti. ォAdamo, dove sei?サ: la prima domanda che Dio rivolge all置omo dopo il peccato. ォDove sei, Adamo?サ. E Adamo un uomo disorientato che ha perso il suo posto 
... continua

 

... CLICCA QUI >>
 
   

vai all'inizio pagina

 

start control statistic web  5 ottobre 2007

     

optimized internet explorer

web project management ゥ Web Study

view 800 X 600